Anteprima – The One Ring

The One Ring è un gioco di ruolo basato su Lo Hobbit e Il Signore degli Anelli, due straordinarie opere di narrativa del famoso autore Tolkien. Ha da poco chiuso una campagna Kickstarter per la sua seconda edizione curata da Francesco Nepitello ed edita dalla Free League Publishing davvero straordinaria, totalizzando ben oltre il milioneeseicentoottantamilaeuro.

La prima edizione risale al 2011, è già quella rappresentava il miglior tentativo di portare la Terra di Mezzo al tavolo da gioco fino ad oggi, grazie alle sue regole tematiche e alla minuziosa attenzione ai dettagli. Per 10 anni, i giocatori del gioco hanno viaggiato in lungo e in largo attraverso la Terra di Mezzo, e ora sono pronti a tornarvi grazie alla seconda edizione di The One Ring.

This is the Master-ring, the One Ring to rule them all.

The One Ring – Libro base

Grazie a questa nuova edizione infatti, i giocatori entreranno ulteriormente nel Crepuscolo della Terza Era con un nuovo volume rilegato, che presenta:

  • Una serie di regole aggiornate e semplificate, sviluppate grazie a anni di feedback dei giocatori e innalzando il gioco agli standard di qualità che hanno reso Free League così popolare.
  • Un nuovo scenario da vivere: le Terre Solitarie dell’Eriador nell’anno 2965 della Terza Era. Questa è una vasta terra che un tempo vide la gloria del Regno del Nord dei Dúnedain.
  • E ultima ma non certo meno importante (specie per Noi NdR), una riprogettazione visiva completa di arte e grafica, che offre una visione della Terra di Mezzo che è fresca e familiare allo stesso tempo.

AMBIENTAZIONE

The One Ring è ambientato nel Crepuscolo della Terza Era, un periodo di tempo che comprende gli eventi narrati in Lo Hobbit e l’inizio de Il Signore degli Anelli. Comprendendo più di sei decenni, questo periodo è inaugurato quando Bilbo trova l’Anello e culmina con la guerra combattuta dai Popoli Liberi contro il Signore Oscuro Sauron e la distruzione dell’Anello.

L’anno è il 2965 della Terza Era, i giocatori creano una Compagnia di eroi, utilizzando personaggi come Hobbit, Nani, Elfi e Uomini in cerca di avventura nelle Terre Solitarie dell’Eriador. Il paese è a dir poco desolato, una vasta terra che un tempo vide la gloria del Regno del Nord dei Dúnedain. Qui furono combattute molte guerre e innumerevoli rovine punteggiano il suo paesaggio. Le ombre si muovono lungo i suoi sentieri e non tutte appartengono ai vivi. È qui che si trova l’Unico Anello, un seme del passato che un giorno porterà il mondo ad aprire la guerra contro il ritorno dell’Ombra.

The Enemy still lacks one thing to give him strength and knowledge to beat down all resistance, break the last defences, and cover all the lands in a second darkness. He lacks the One Ring.

Questa edizione di The One Ring sposta il focus del gioco nelle terre di Old Arnor, con una descrizione completa della città di Bree e delle aree circostanti, inclusi luoghi famosi come Weathertop, Fornost e Annuminas, fornendo ai giocatori un nuovo sfondo per le loro avventure.

LE REGOLE

In The One Ring, i giocatori creano individui che conducono una vita normale finché qualcosa non li fa capire che stavano semplicemente fingendo che le ombre non si avvicinassero sempre di più ogni anno. Non sono soldati o mercenari, non sono maghi astuti che cercano di tessere i fili del destino: sono anime avventurose che rappresentano i vari Popoli Liberi che si oppongono al ritorno dell’Ombra. Proprio come i personaggi dei libri di Tolkien, non eroi dall’armatura scintillante, ma gente comune, che sceglie di fare la cosa giusta una volta aperti gli occhi e fissato l’orrore che li circonda.

Le fasi di gioco sono principalmente due: la fase dell’avventura e la fase della compagnia. Questa struttura segue le gesta dei giocatori non solo geograficamente, mentre esplorano la terra alla ricerca dei loro obiettivi, ma anche cronologicamente, mentre il tempo passa e il Crepuscolo della Terza Era si avvolge.

Le meccaniche di gioco sono state create da zero per abbinare il materiale originale ed emulare l’azione rappresentata in Il Signore degli Anelli e Lo Hobbit. Nella campagna Kickstarter era proposto anche un set di dadi personalizzati, ma il gioco può essere tranquillamente giocato utilizzando un set standard che includa un dado a 12 facce (d12) e almeno sei dadi a 6 facce (d6).

The One Ring – Esempio di regole

La Free League ha fatto davvero un gran lavoro su sbirciamo il progetto Kickstarter. Anche questo nuovo prodotto sembra davvero essere a livelli altissimi come tutti i suoi più recenti manuali e giochi rilasciati.

Questa nuova edizione del gioco rafforza ulteriormente la connessione tra i suoi meccanismi e le storie che li hanno ispirati. Le regole sono state ottimizzate per far funzionare il gioco senza intoppi senza sacrificare la loro fedeltà alle fonti, snellire senza perdere dettagli insomma.

La nuova edizione sarà compatibile con i moduli della prima edizione, richiedendo solo piccole modifiche. Tutti i giocatori che già posseggono il materiale potranno quindi non gettarlo in una libreria senza più aprirlo, ma continuare ad utilizzarlo e anzi ampliarlo.

STARTER SET

Creato per la prima volta per questa edizione del gioco, lo Starter Set contiene tutto il necessario per iniziare a giocare e altro ancora! Incentrato sulla Contea, questo set consente ai nuovi giocatori di entrare nel mondo della Terra di Mezzo dalla terra degli Hobbit, lì dove sono iniziate tutte le storie. Un numero di personaggi pre-generati consente ai giocatori di intraprendere la strada dell’avventura in pochissimo tempo.

The One Ring – Starter Set

Il cofanetto include:

  • Regole condensate, incluso tutto ciò di cui hai bisogno per iniziare a giocare nella Terra di Mezzo.
  • Un compendio di avventure, che presenta una serie di avventure da giocare utilizzando i personaggi pre-generati contenuti nella confezione.
  • Personaggi pre-generati di stimati Hobbit come Drogo Baggins, Paladin Took, Primula Brandybuck o Lobelia Baggins e altri.
  • Una enorme mappa a colori (formato 720 x 558 mm) della Contea e dell’Eriador, realizzata da Francesco Mattioli.
  • Sei carte di posizione quadrate, utilizzate per tenere traccia della posizione di combattimento dei personaggi in combattimento.
  • Un set di dadi personalizzati incisi, con sei dadi successo D6 e due dadi impresa D12.
  • Circa 30 carte oggetto per armi, scudi e armature, tutte splendidamente illustrate.
  • Un compendio completo della Contea, che descrive in dettaglio la terra degli Hobbit per The One Ring per la prima volta.

CONSIDERAZIONI FINALI

In un progetto del genere, con una ambientazione del genere, la differenza la fa la cura dei dettagli. Non abbiamo avuto modo come potete immaginare di testare il materiale o controllare tutto tutto, ma quello che abbiamo visto ci ha lasciato davvero ben sperare sul prodotto finito! Quando lo avremo tra le mani sicuramente ve ne parleremo nel dettaglio e magari anche con un video dedicato. Come dicevamo sembra proprio che la cura dei dettagli dell’ambientazione, come razze, luoghi e personaggi sia ad un livello mai visto prima per un progetto ispirato al magico mondo di Tolkien!

Inoltre il lavoro fatto sul design e la grafica lascia a bocca aperta. Da sempre i prodotti ispirati a Il Signore degli Anelli o a Lo Hobbit sono stati caratterizzati da una grafica molto classica, quasi pittorica. Ma qui amici si raggiunge l’apice di questa scelta stilistica. Spero abbiate avuto modo di ammirare le immagini a corredo di questo articolo. Noi in redazione siamo stati davvero ispirati da questi paesaggi avventurosi, ci veniva voglia di afferrare un bastone, una sacca e incamminarci per imboccare la strada dell’avventura!

Il gioco sarà disponibile solo in inglese, e comunque al momento di sicuro non in italiano! Questo per alcuni potrebbe essere un freno all’acquisto. Ma se non temete la lingua anglosassone, allora vi consigliamo davvero una delle seguenti tre opzioni!

Molto è stato sbloccato grazie al grande successo della campagna Kickstarter, pensate che sono ben 30 gli strech goals sbloccati! Lo Starter Set qui sopra descritto ci sembra perfetto per iniziare a giocare per chi non è molto pratico di giochi di ruolo ma ama l’ambientazione tolkeniana qui utilizzata.

Se invece siete già giocatori veterani e amate Il Signore degli Anelli, sapete come rollare una manciata di d6 e sperare nella fortuna, allora vi consigliamo decisamente il libro base The One Ring così da iniziare subito a giocare, anzi a vivere le vostre avventure nella Terra di Mezzo.

The One Ring – Limited edition

Finite qui le scelte? Ma no! Vi piace la Terra di Mezzo, avete sempre desiderato fare una quarta colazione mentre i vostri piedoni pelosi prendono il sole, vivere avventure e siete anche dei grandi giocatori di ruolo, nonché maniaci collezionisti? Allora c’è anche l’edizione limitata a vostra disposizione!

Io credo opterò personalmente per uno Starter Set, mi sembra troppo ricco di contenuti per lasciarcelo scappare. Se poi Gaia amerà alla follia l’ambientazione (come ha già adorato i film NdR) beh allora core rulebook sarà!

Vi lasciamo il link alla campagna Kickstarter per poter vedere tutto nel dettaglio e anche il link per il Late Pledge, fate ancor ain tempo ad accaparrarvelo a prezzo di crowdfunding!

Kickstarter: https://www.kickstarter.com/projects/1192053011/the-one-ring-roleplaying-game-second-edition

Late Pledge: https://fria-ligan.pledgemanager.com/projects/the-one-ring/participate

Free League: https://frialigan.se/en/startpage/

Altre storie
Future Of Consoles