Clank!

<<Clank! Il rumore rieccheggia nei silenziosi e poco illuminati sotterranei del castello.
L’avventuriero è entrato alla ricerca di preziosi artefatti ma sa che ogni rumore può essere fatale e svegliare il drago che dorme in quell’intrigo interminabile di caverne.>>

Clank! è questo. Avventurieri che si addentrano sempre più in un sotterraneo alla ricerca di oro e oggetti magici, peccato sia tutta roba del drago che abita in questi luoghi e dei suoi “amici” mostruosi.

Clank!, gioco edito dalla Raven Distribuzioni, è un gioco da 2 a 4 giocatori (12+) ha riscosso molto successo in ambito internazionale e si affaccia al mercato italiano conquistandolo. In breve tempo è diventato uno dei giochi più ricercati e giocati del panorama videoludico nazionale.

Velocità di apprendimento, alta giocabilità e tempi di gioco giusti (si può giocare tranquillamente in 3 o 4 in un’oretta) sono sicuramente punti di forza che ne stanno determinando il successo.

Clank! è un gioco tutto basato sulle carte. Pescando e acquistando carte durante il proprio turno si potrà arricchire il proprio mazzo di oggetti magici dai più disparati usi, mercenari per sconfiggere i mostri che troveremo lungo il nostro cammino e esploratori per muoversi più velocemente di stanza in stanza.
Lo scopo è accalappiare quanti più punti possibili (e soprattutto uno dei preziosi artefatti nascosti nelle profondità del castello) e poi darsela a gambe e tornare in superficie.

L’elemento più divertente di tutto il gioco è proprio il Clak!. Alcune delle carte che avremo in mano durante la partita ci obbligheranno a posizione un cubetto del nostro colore in una ben determinata area del tabellone.
Un piccolo imprevisto nell’esplorazione del dungeon che però rendere il giocatore più individuabile per il drago che vive in questi oscuri luoghi. Proprio quando entrerà in gioco una carta drago, inizierà il divertimento!!!
Tutti i cubetti colorati verranno infilati in un sacchetto e verranno estratti a sorte un numero variabile di cubetti rappresentanti le ferite inflitte ai giocatori dal drago che infastidito dal rumore ha preso a vagabondare e soffiare il suo micidiale fuoco!

Il gioco termina turni dopo l’uscita del primo personaggio dal dungeon. Quindi tattiche mordi e fuggi possono risultare vincenti così come una esplorazione più approfondita per razziare più punti possibili.

Tanto per rendere più alta la giocabilità di questo già molto valido titolo, il tabellone è stampato su entrambi i lati, mettendo a disposizione due dungeon molto diversi per composizione di stanze e difficoltà.

Buon gioco a tutti e attenti a non far rumore, rischiate di svegliare il drago!

Altre storie
Zombicide Green Horde – Megan